Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 

Monumento ai Caduti
Martedì 14 agosto 1979 con una solenne e austera cerimonia inaugurato... il Monumento ai Caduti di Rosciolo.
 

......."Un corteo è sfilato per le vie cittadine fino al piazzale dove è stata eretta la statua".......

Rosciolo la ridente frazione di Magliano de' Marsi, ha vissuto domenica scorsa, una giornata indimenticabile in occasione della solenne cerimonia che si è svolta per l'inaugurazione del bel monumento ai caduti di tutte le guerre. Forse mai nel passato il vicino centro aveva visto riunite contemporaneamente tante autorità religiose, militari e civili. Ciò è stato possibile grazie all'encomiabile iniziativa di un comitato promotore locale composto da: Gilberto Tiberi, ( Presidente ), Pasquale Ferrari, Giuseppina Marini, Luca Di Luzio e Lina Nanni.  
  
La cerimonia ha avuto inizio alle ore nove sul piazzale della Chiesa di Santa Maria delle Grazie alla presenza del Vescovo dei Marsi Mons. Biagio Terrinon, del Presidente del Consiglio Regionale d'Abruzzo Prof. Giuseppe Bolino, del Generale di Divisione Giacomo Lombardi, del Colonnello comandante il battaglione Alpini de L'Aquila Piergiorgio Franzosi, del capitano Armando Monaco, del capitani Fiore, del capitano Benedetto Consalvo, comandante del gruppo CC in rappresentanza della Legione, del presidente del comitato per gli usi civici Augusto Nanni, del comandante reggente la stazione CC Teodoro Leonardi, del capogruppo Alpini sezione Rosciolo Dante Chichiarelli, del Sindaco di Magliano Prof. Giuseppe Di Girolamo, e di numerose altre autorità e cittadini venuti anche da Magliano e da altri centri vicini. 
  
Alle ore 10 si è formato un corteo che, dopo aver sfilato per le vie cittadine, ha raggiunto il piazzale ove era stato innalzato il nuovo monumento ai caduti di tutte le guerre. L'Assessore Beltrando Tiberi, dopo aver dato il benvenuto alle autorità intervenute, ha ringraziato la cittadinanza tutta che ha contribuito alla spesa con encomiabile spontaneità e generosità. 
Quindi il Sindaco Di Girolamo, si è complimentato per la bella iniziativa ed ha poi detto che ricordare coloro che sacrificarono la vita per la Patria, può essere, per le nuove generazioni, di stimolo e di esempio per la costruzione di un domani migliore. Ha avuto inizio la Messa solenne celebrata dal Parroco di Rosciolo Don Giovanni Barlettelli il quale, al termine, ha letto i nomi dei quaranta caduti in guerra. 
  
E, ad ogni nome scandito ad alta voce dal sacerdote , un " colpo scuro " scoccava secco nell'aria e poi l'eco si perdeva brontolando nella valle, mentre la gente rispondeva con voce univoca " Presente ". All'ora di pranzo tutti i convenuti si sono radunati intorno alle cucine. Durante la cerimonia ha prestato servizio la Fanfara degli Alpini in congedo che ha eseguito il silenzio fuori ordinanza e varie marce militari. La bella festa è proseguita nelle ore pomeridiane e si è protratta fino a tarda ora allietata dal suono della Fanfara degli Alpini e dal complesso di Villetta Barrea.
 
Testo tratto dal quotidiano "Il Tempo d'Abruzzo"
(Testo di Vincenzo Cianciarelli)
 
 

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright