Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - LE FRAZIONI - ROSCIOLO DEI MARSI - Storia - Le origini di Rosciolo

Le origini di Rosciolo
Testi a cura di Carlo di Sandro
Rosciolo (collez. Sandro di Carlo)L'etimologia del nome è incerta. Il Febonio nella sua Istoria Marsorum parlando di Rosciolo ora usa il termine latino Roseolum ora Rosciolum. Fondandosi sul primo termine, c'è chi avanza l'ipotesi che il nome derivi proprio dalla rosa, il fiore che più d'ogni altro rappresenta la primavera. Roseti sarebbero fioriti un pò dovunque in quei paraggi allorchè vi giunsero quelli che sarebbero divenuti i primi abitatori. 
  
L'immagine è suggestiva e richiama la fantasia a ville sontuose , luoghi di diletto di nobili romani. Altri prendendo come termine Rosciolum ne fanno il toponimo di Roscio, nome comune nelle famiglie patrizie romane. Le due ipotesi potrebbero trovare una comune origine. Un Roscio, nobile romano, incantato dalla suggestività del luogo, si sarebbe fatta costruire una villa che avrebbe chiamata Roseolum sia in relazione al suo nome che a quello della rosa. Di qui la duplice versione del nome. Secondo le fonti scritte Rosciolo , almeno in epoca medioevale, si presenta più antico di Magliano. 
  
Rosciolo
(collez. Sandro di Carlo)
La prima data sicura è il 1080 ed è registrata dal cronista benedettino del monastero di Montecassino che scrive: "Il conte Berardo, figlio di Berardo, conte dei Marsi, donò al Beato Benedetto ( cioè al monastero di Montecassino) il monastero di Santa Maria in Valle Porclaneta e il castello di Rosciolo con le sue pertinenze". In seguito il borgo si ingrandì richiamando dentro la sua cinta urban gli abitanti delle ville vicine, parte degli abitanti di Carce, quelli di Villa San Barnaba, di San Sebastiano. quelli che erano vissuti attorno al monastero di Santa Maria in Valle. Nel 1485 il borgo fu recinto di mura a spese pubbliche . La data e il nome dell'architetto furono incisi sulla porta cittadina. Si tratta di un certo Berardino Clario (Antinori).
  
Il paese conserva ancora il suo nucleo originario tardo quattrocentesco con influssi anche posteriori.Vi si scorgono ancora tracce di mura e basi di contrafforti. Fino ai primi dell'ottocento fu università autonoma. 
Fu aggregata a Magliano nel periodo della restaurazione. Subì danni nel terremoto del 1904, mentre rimase indenne in quello di Avezzano del 1915. Oggi l'abitato di Rosciolo si va espandendo lungo la strada che porta a Magliano.
 
Sei in: - LE FRAZIONI - ROSCIOLO DEI MARSI - Storia - Le origini di Rosciolo

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright